Pappa al sacco

Categorie BLOG

Ho visto coppie con figli decidere di chiudersi in casa perché

quando arriva un figlio la vita cambia, i bambini si stancano a stare fuori tutto il giorno e poi come si fa ad organizzarsi con le pappe?

Credo di aver sentito così tante scuse da non ricordarne molte, il resto credo di averle cestinate già nel momento in cui i miei occhi hanno alzato lo sguardo al cielo in segno di disappunto.

E’ vero ,la vita cambia, serve organizzazione e programmazione su cose che molto probabilmente quando si era in due si facevano di pancia e senza preavviso, ma dover pensare che i bambini si stanchino a stare fuori e che sia meglio metterli a letto alle sette di pomeriggio mi sembra un tantino esagerato, anche perchè se io facessi così con Ettore sono certa che si sveglierebbe alle undici di sera e allora mi sentirei costretta ad improvvisare un party a base di musica, latte e giochi…cosa che faccio già di giorno!

Sin dalla gravidanza ho pensato che nulla sarebbe dovuto cambiare delle nostre abitudini di coppia, in verità un bel po’ di cose sono cambiate, ma niente di così rilevante da dover attendere che Ettore raggiunga la maggiore età prima di doverlo introdurre ad una vita sociale che vada oltre le sei del pomeriggio.

Abbiamo trascorso intere giornate fuori casa, e quando dico fuori casa non dico a casa da amici, ma proprio fuori casa…e credetemi che è fattibile se si è ben attrezzati.

Qualche giorno fa siamo stati ad Arona e per far mangiare ad Ettore le pappe che la sua mamma – cioè io – gli prepara con amore,  abbiamo sperimentato un termos pappa della Mummy Cooks, che è super efficiente, semplicissimo da usare e poi ha una serie di stickers per personalizzarlo.

E poi, abbiamo scoperto il bavaglino in gomma della bébé confort, che ha una utilissima tasca raccogli briciole e quindi riusciamo ad evitare che il pavimento di casa diventi il sentiero di Pollicino e poi è facilissimo da lavare perchè non serve metterlo in lavatrice, io lo pulisco con una spugna e del detersivo piatti.

Per me è stata la svolta perchè quando sono fuori non mi preoccupo più di cosa possa mangiare Ettore o di quanto possa sporcarsi. Usciamo senza problemi di luoghi e orari per cene, aperitivi, gite e concerti…e a proposito di concerti, noi il 26 Maggio saremo al Magnolia per il consueto appuntamento con il MI AMI 2018. Fatelo un salto perchè ci sarà tanta bella musica e buon cibo e poi i Prozac+ e i Tre Allegri Ragazzi Morti. E se non ve li ricordate vi rinfresco volentieri la memoria 🙂

2 commenti su “Pappa al sacco

  1. Pure io, e pure se son due gemelli..cerco di non farci mancare uscite e passeggiate, bavaglie raccoglipappa in silicone Tigex, termos Chicco e borsa fasciatoio appresso.. e via.. in giro si mangia, si beve, ci si sporca e ci si cambia.. meteo permettendo ovvio, ma tutto si può fare!

    1. Assolutamente d’accordo con te!
      Sei proprio una super mamma! Poi con due bebè lo sarai il doppio!
      Un bacione grande Mara <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.